Valutazione Impedenziometrica : BIA

VALUTAZIONE IMPEDENZIOMETRICA ( BIA )tanita bc-601 valutazione corporea

            ( analisi della composizione corporea  )

             cos e’ e perche’ e’ importante farla

 

Che cosa è la valutazione impedenziometrica , altresi’ detta Analisi della composizione corporea.?

Come fa intuire un po’ la seconda parte della frase , attraverso questa analisi andiamo ad analizzare – a me piace usare la parola scannerizzare – la composizione corporea di una persona.

L’ immagine, ti fa già intuire che si tratta di una bilancia.

A differenza di quella tradizionale però, che bene o male tutti abbiamo od avevamo in casa, questa apparecchiatura restituisce informazioni decisamente più attendibili e dettagliate .

Ti dirò di più’!

Se a casa hai ancora il modello tradizionale , ti consiglio caldamente di buttarla!

Ti consiglio di farlo perché’  ti restituisce solo un unico valore numerico, che preso così singolarmente non significa nulla.

Te lo spiego molto bene qui

Ma ritorniamo alla nostra valutazione impedenziometrica od analisi corporea , se ti piace di piu’.

Questa valutazione, restituisce una serie di valori che esaminati nel loro insieme ( e successivamente abbinati alla plicometria ed alla misurazione corporea ) permettono di fare una fotografia ( ecco perché dicevo scanner prima ) dello stato attuale di una persona , partendo dal peso fino ad arrivare al grasso viscerale .

==>> Andiamo a vedere come funziona prima di tutto.

La bilancia impedenziometrica calcola la composizione corporea mediante il metodo di analisi dell’impedenza biolelettrica ( BIA ) .

tanita bc 595 valutazione corporeaInnocui segnali elettrici a bassa tensione attraversano il corpo , partendo dagli esclusivi cuscinetti sulla piattaforma della bilancia ( dove si sale a piedi scalzi ) , fino ai cuscinetti presenti sull’ impugnatura , quindi in un ciclo di lettura  testa – piedi .

Praticamente si sfrutta la capacità del corpo di fare da conduttore elettrico.

Questo segnale , fluisce facilmente attraverso i liquidi nei muscoli e in altri tessuti corporei , mentre a causa della limitata presenza dei liquidi , incontra resistenza se attraversa il grasso corporeo.

Questa resistenza è detta impedenza .

I dati di questa impedenza sono inseriti in formule matematiche , frutto della ricerca medica , per calcolare la composizione corporea.

Non solo : è possibile anche avere un analisi segmentale ( ovvero per distretti corporei : braccio destro – braccio sinistro – gamba destra – gamba sinistra ) che si rivela molto utile per esempio per chi pratica attività fisica.

Il corpo umano è formato da massa magra ( scheletro, muscoli , organi interni ) , massa grassa ( tessuto adiposo ) ed acqua.

Con questa valutazione , una volta inseriti i dati dell’età, del sesso , dell’altezza e dell’attività fisica, riusciamo a rilevare tutti questi dati ( e la tua vecchia cara bilancia non lo fa… )

Vediamo ad uno ad uno tutti i valori della valutazione impedenziometrica

      Partiamo dalla percentuale di grasso corporeo ( così’ ci leviamo il pensiero )

Questo valore è espresso in termini percentuali ed è la proporzione tra quantita’ di grasso e peso corporeo .

A seconda del sesso e della fascia di età esistono dei valori di riferimento; se si rientra tra questi tutto ok, diversamente vuol dire che bisogna intervenire

Un eccesso di grasso corporeo influisce sul rischio di insorgenza di particolari condizioni quali :

alta pressione , cardiopatie, diabete e cancro .

    Percentuale di acqua corporea totale :

Questa percentuale indica la quantità totale di liquidi nell’organismo

L’acqua gioca un ruolo vitale in numerosi processi organici .

E’ presente in ogni cellula, tessuto ed organo .

Il mantenimento di una percentuale di acqua corporea totale sana, garantisce il funzionamento efficiente del corpo .

Anche qui ci sono dei valori di riferimento a seconda del sesso .

Tendenzialmente il valore ottimale delle donne è da comprendersi tra 45 e 60 %

Per gli uomini invece tra il 50 ed il 65 %.

==>> E’ importante rilevare che la percentuale di acqua corporea totale , tende a diminuire con l’aumento del peso corporeo .

Un individuo con un elevata percentuale di grasso corporeo , puo’ registrare una percentuale di acqua corporea inferiore alla media .

Perdendo grasso corpore , la percentuale totale di acqua tende ad aumentare.  

  Chilogrammi Massa Muscolare ( Massa Magra )

A differenza dei precedenti, questo valore è espresso in chilogrammi e rappresenta il peso dei muscoli nel corpo.

La massa muscolare visualizzata,  include i muscoli scheletrici e lisci ( in questo caso si intendono i muscoli dell’apparato cardiovascolare e digestivo ) e l’acqua contenuta in questi muscoli .

La massa muscolare gioca un ruolo fondamentale  in quanto agisce da motore nel dispendio energetico .

All’aumentare della massa muscolare , la spesa energetica aumenta , riducendo i livelli di grasso corporeo in eccesso e contribuendo quindi a dimagrire in modo sano.

    Indice fisico

Viene restituito un numero da 1 a 9 .

Questo numero rappresenta il rapporto tra grasso corporeo e massa muscolare.

Aumentando l’attività fisica e riducendo il quantitativo di grasso corporeo , l’indice fisico cambia conformemente.

Anche se il peso a livello numerico non subisce mutamenti, è possibile che la massa muscolare ed i livelli di grasso corporeo stiano subendo dei cambiamenti.

Piu il valore è vicino ad 1 troveremo un individuo obeso ( da 1 a 3 )

Piu il valore è vicino a 9 troveremo muscoloso ( i valori compresi tra 7 e 9 indicano individui con poca od insufficiente massa grassa )

  Metabolismo Basale ( BMR )

Il metabolismo basale, è il livello minimo di energia di cui il corpo , compresi gli organi dell’apparato respiratorio e circolatorio , il sistema nervoso ed il fegato , il rene ed altri organi, ha bisogno in fase di riposo per funzionare efficacemente .

Avere un metabolismo basale piu’ elevato , aumenta il numero di calorie sfruttate e contribuisce a ridurre il grasso corporeo .

Al contrario un metabolismo piu basso renderà piu difficile perdere peso.

   Fabbisogno Calorico Giornaliero ( DCI )

Il fabbisogno calorico giornaliero, corrisponde alla somma della calorie necessarie per il metabolismo basale , il metabolismo dell’attività giornaliera , la termogenesi indotta ( vedi qui ) .

   Età Metabolica

Questo valore è quello che di solito  pochi conoscono e riserva sempre qualche sorpresa .

Sia in positivo che in negativo.

Rappresenta lo stato del metabolismo relativamente all’età.

Il valore ottimale deve essere inferiore rispetto all’età anagrafica di 10/15 anni.

Un valore uguale o di molto superiore all’età anagrafica, indica che bisogna intervenire e fare qualcosa.

L’attività fisica , un alimentazione equilibrata , una corretta idratazione quotidiana, puo’ rallentare di parecchio l’invecchiamento metabolico .

Praticamente una bassa età metabolica è sinonimo di un buon stile di vita.

  Indice di grasso viscerale

Ecco un altro valore dal nome poco simpatico, poco conosciuto , molto trascurato,  ma molto importante per la nostra salute.

Questo valore numerico ( compreso tra 0 e 59 ) indica il livello di grasso viscerale ( adipe ) che si accumula in particolare nella cavità addominale e che circonda gli organi vitali .

Un livello sano di grasso viscerale può ridurre il rischio di insorgenza di particolari malattie quali cardiopatie , pressione alta e diabete Tipo 2.

Il valore “ ottimale “ va da 1 a 10 , dove comunque già quando è da 6 in su,  è il caso di incominciare a pensare di fare qualcosa , prima che sia troppo tardi.

Un valore superiore a 10 ci dice che è presente davvero un valore eccessivo di grasso viscerale.

Anche persone apparentemente magre , possono avere un grasso viscerale alto.

Nei casi in cui viene riscontrato un valore preoccupante,  per una diagnosi precisa è sempre il caso di rivolgersi al proprio medico curante.

Concludiamo con la

  Massa Ossea

Questo valore numerico , indica la quantità di ossa ( intese come minerali ossei, calcio ed altri minerali ) presenti nel corpo.

Gli studi medici e la ricerca , dimostrano che l’esercizio fisico , una corretta nutrizione ed integrazione e lo sviluppo muscolare , sono associati ad ossa piu’ forti e sane .

Come avrai capito, rispetto alla vecchia bilancia tradizionale, c’è un abisso vero e proprio.

Il peso da solo,  non può’ essere considerato un valore attendibile.

L’insieme dei valori restituiti con questa valutazione impedenziometrica, abbinati alla plicometria, offrono sicuramente molte informazioni , utilissime e preziose, per fare una vera e propria fotografia dello stato attuale di una persona.

Sono quindi il punto da cui partire per definire i proprio obiettivi nel breve, medio e lungo periodo.

Ripetendo questa valutazione periodicamente nel tempo, si ha la possibilità di monitorare in maniera scientifica e misurabile, tutti i cambiamenti e ci permette di capire dove e come si può intervenire.

Per il tuo ben-essere

ElisaBetta Virginia Isabella

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *